Il passo decisivo

L’ORLATURA DELLA SCARPA: IL DETTAGLIO PER UNA CALZATURA MADE IN ITALY DI SUCCESSO

Orlatura

Il particolare che in una scarpa fa la differenza

Come riconoscere una calzatura Made in Italy di qualità?

Facile, dalla cura con cui vengono rifiniti i dettagli.

Dopo aver tagliato sapientemente tutti i componenti di una scarpa, si passa al loro assemblaggio. Questo step è conosciuto dagli esperti del settore con il termine di orlatura.

Che cos’è e perché è così importante questo passaggio?

Entriamo nel vivo della questione.

Questa fase avviene nel reparto giunteria, dove vengono cuciti e incollati tutti gli elementi essenziali che servono per realizzare una calzatura. Quindi, una volta che si hanno tutti i singoli pezzi si può procedere nel metterli insieme e cucirli. In merito a questa tecnica di lavorazione, non possiamo non menzionare una parte fondamentale che non può mancare in una scarpa: la tomaia.

Secondo alcune fonti, l’origine del suo nome risale dal greco tomàrion che significa per l’appunto, pezzetto tagliato. Si trova nella parte superiore della calzatura e può essere realizzata in diversi materiali come il cuoio, la plastica o il tessuto. La tomaia è formata a sua volta da una serie di parti, come :

–  La punta, che può essere semplice, con fiore o forature e a coda di rondine

–  La mascherina, la parte centrale della tomaia che possono essere con o senza pampera, varia in base al modello della calzatura.

–  I gambetti, meglio conosciuti come i fori per far passare i lacci o le stringhe.

–  La linguetta, utile per proteggere il piede dalla pressione delle stringhe.

Il contrafforte, situato nella parte posteriore ha lo scopo di proteggere il tallone.

Quindi, l’orlatura riveste un ruolo principale nella realizzazione di una scarpa, rappresenta le fondamenta di quello che sarai poi un accessorio confortevole ma di gran classe.

Made srl

Piazza del Commercio 35
05018 Orvieto (TR)
PIVA: 01826910430

Follow